Buon compleanno C.A.I. sezione di Senigallia!

1993-2018: la sezione C.A.I. (Club Alpino Italiano) di Senigallia compie 25 anni. La prima neve ha imbiancato la festa di compleanno al Monte Petrano domenica 18 novembre dove amici e soci si sono ritrovati a pranzo al Ristorante Il Grillo Parlante.
Una bella giornata di festa e di ricordi insieme a quanti hanno contribuito a far crescere la nostra sezione, ma soprattutto una festa per progettare il futuro e ripartire con entusiasmo verso sempre nuovi traguardi. Per l’occasione è stata consegnata una targa ricordo ai Presidenti di sezione che si sono succeduti in questi anni, un doveroso ringraziamento per la loro dedizione, professionalità, passione e impegno.
La storia della sezione C.A.I di Senigallia inizia nel 1988 quando, grazie ad un gruppo di appassionati frequentatori della montagna iscritti alla sez. C.A.I. di Ancona, viene fondata a Senigallia una sottosezione. La prima uscita come sottosezione C.A.I. di Senigallia fu subito molto partecipata: era il 17 gennaio 1988 alla Valle delle Prigioni al Monte Cucco. Alpinismo, speleologia ed escursionismo le attività proposte insieme a tanti buoni propositi, tenacia e tanta passione che alla fine hanno premiato. Nel 1993 infatti, in accordo con la sezione di Ancona, viene richiesta al Consiglio Centrale l’autorizzazione ad operare in autonomia. Nasce così la Sezione di Senigallia del Club Alpino Italiano. E’ Teresio Valsesia (allora Vicepresidente generale del CAI) che tiene a battesimo la neonata sezione durante la prima Assemblea ordinaria.
In questi 25 anni la sezione C.A.I. di Senigallia ha fatto molta strada insieme a tanti soci, sempre in crescita (217 iscritti nel 2018). Tante le attività proposte dai gruppi di alpinismo giovanile, escursionismo e speleologico, a partire dai corsi base e avanzati sempre molto apprezzati grazie alla professionalità dei nostri soci ed alla collaborazione con la scuola intersezionale Sibilla per quanto riguarda i corsi di alpinismo e sci-alpinismo, arrampicata su roccia e ghiaccio.
Come recita l’articolo 1 dello statuto del C.A.I., la nostra è una “libera associazione nazionale, ha per iscopo l’alpinismo in ogni sua manifestazione, la conoscenza e lo studio delle montagne,specialmente di quelle italiane, e la difesa del loro ambiente naturale” e dunque in questi 25 anni anche la nostra sezione ha fatto la sua parte con mostre, incontri, pubblicazioni, presentazioni di libri. Cultura ma anche impegno sociale. Fin dall’inizio della nostra storia abbiamo inserito nel nostro programma l’iniziativa “Montagna per tutti”, una giornata in cui accompagniamo in montagna persone che sono meno fortunate di noi in collaborazione con il Centro Bignamini e la Residenza Protetta di Corinaldo.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Gaetano Falcone ha detto:

    Complimeia Voi tutti Gaetano Falcone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *