Gruppo Speleologico
Senigalliese

 

HomePage

Attività

Direttivo di gruppo

Regolamento

Blog del gruppo GSS

 

 

 

E-mail: gruppospeleo@caisenigallia.it

 

Le grotte rappresentano da sempre un mondo misterioso ed ostile, capace di evocare molti dei timori ancestrali che ci portiamo dietro dalla preistoria. D’altronde è comprensibilmente difficile capire quello che non si riesce vedere, di cui si parla raramente e quasi sempre a sproposito, come nei rarissimi incidenti che trovano sempre una grande eco nei mezzi d’informazione. In realtà, su cosa sia la speleologia e sul perché alcune persone decidano di praticarla si potrebbero scrivere libri.
Molto lontana dalla definizione di attività “no-limits” con cui spesso viene etichettata, uno degli aspetti più importanti della speleologia è la curiosità verso un mondo sconosciuto, dove ancora è possibile scoprire luoghi mai percorsi prima dall’uomo; un mondo pieno di meraviglie, capace di soddisfare la sete di avventura, di scoperta, di studio, di amicizia e divertimento.
Attività di gruppo e multidisciplinare per eccellenza, alla speleologia sono intimamente legate la geologia, la biologia e l’idrologia. Quando usciamo dalle grotte, siamo in grado di arricchire il resto del mondo con la nostra conoscenza del misterioso universo sotterraneo, aiutando la comprensione dei delicati meccanismi dell’ecosistema in cui viviamo. Nel fare ciò, la tecnica di cui dobbiamo essere padroni non è il fine ma il mezzo: anche per questo motivo se definissimo uno speleologo un “alpinista a testa all’ingiù”, allo stesso modo potremmo dire che un neurologo è un “parrucchiere all’incontrario”!

 
                                                                                        Foto di Giuseppe Gambelli

“Ora che sono passati vent’anni da allora…. ho capito che non cerchiamo delle grotte, ma noi stessi, e mai siamo tanto vicini all’obiettivo come quando esploriamo. Siamo più intensi lì che nella lotta o nella gloria.”

Andrea Gobetti, “L’ombra del tempo”